L'unica chiesa presente all'interno di Vallemare e collocata nella parte alta del paese (Capelailla), è Santa Maria degli Angeli.

Nel medioevo preesisteva a questa chiesta una cappella dedicata a S. Martino, e solo a partire dal 1600 si possono ritrovare documenti concernenti la presenza della chiesa attuale.

 

 

Santa Maria degli angeli - Vallemare

L'interno

La chiesa è costruita con una sola navata che si rivolge verso quello che era l'unico altare dedicato alla Madonna. Questo, ha la particolarità di essere rivolto verso il fondo della navata, piuttosto che verso i fedeli. Dunque le celebrazioni vengono e venivano effettuate dal prete dando le spalle ai fedeli.

Successivamente a questo altare, sono stati costruiti gli altari laterali.

Il primo fu costruito intorno al 1660 dalla famiglia Mancini ed era dedicato a S. Martino. E successivamente la Famiglia Mancini fece costruire un altare dedicato alla Madonna Immacolata.

Altri due altari furono costruiti nel settecento e furono dedicati alla  Madonna del Rosario e S. Antonio, ed a S. Maria del Suffragio. Quest’ultimo era di patronato dell’Università (ossia del Comune).

 All'interno della chiesa vi è l'accesso per la sagrestia e per quello che poi divenne l'oratorio per i ragazzi, quest'ultimo trasformato oggi in un piccolo museo che raccoglie e cataloga dipinti, aggetti e storia di Vallemare con grande cura.

Sulla facciata esterna della chiesa è possibile osservare lo stemma dei Mancini a cui fu affidato il patronato della chiesa stessa all'epoca della sua costruzione.

Il campanile

A completamento della struttura principale vi è un alto campanile in cui svettano le tre campane (una piccola, una media e una grande) che regolarmente, ogni quarto di ora, rintoccano e segnalano il tempo che passa.

Le vecchie campane nei giorni di festa vengono suonate ancora alla vecchia maniera, mentre il vecchio meccanismo del campanile risalente al 1800 se no pure antecedente, benchè ancora funzionante, è ormai stato rimpiazzato da un meccanismo elettronico.

Sulla torretta del campanile, nella facciata anteriore, sono apposte due targhe in commemorazione dei caduti della prima guerra mondiale e una più piccola, dedicata ai caduti nella seconda guerra mondiale. La dedica principale recita così: "Ai suoi figli caduti d''Italia nella guerra 1915-1918 il popolo di vallemare offre.."

 

 

La chiesa dei sette dolori

Oltre a quella parrocchiale esisteva in Vallemare un’altra chiesa, dedicata a S. Maria dei Sette Dolori, di patronato dei sigg. Mancini ed oggi ormai andata in rovina.

[FONTE: http://www.comune.borbona.rieti.it/paese/frazioni/chiesa%20di%20Vallemare/CHIESA.pdf]